logo
Il carretto siciliano, un tempo il mezzo di trasporto più usato in Sicilia. Oggi uno dei simboli più rappresentativi del folklore della nostra Isola.
Con la sua storia, gli intagli e le sgargianti decorazioni pittoriche è diventato un vero e proprio oggetto d'arte. Sempre più spesso lo vediamo accostato ad importanti eventi come sfilate, matrimoni e convegni, per rievocare l'atmosfera e il calore che si respirava un tempo nella nostra soleggiata Terra.

Articoli di giornale

Articoli di giornale [edgtf_separator position="left" color="#e7bd74" border_style="solid" width="50" thickness="1" top_margin="26px" bottom_margin="26px"] Breve rassegna stampa...

Ricordi

Ricordi [edgtf_separator position="left" color="#e7bd74" border_style="solid" width="50" thickness="1" top_margin="26px" bottom_margin="26px"] Abbiamo tutti le nostre macchine del tempo. Alcune ci riportano indietro, e si chiamano ricordi. Alcune ci portano avanti, e si chiamano sogni. (Jeremy Irons)...

Cascia ri fusu

Cascia ri fusu [edgtf_separator position="left" color="#e7bd74" border_style="solid" width="50" thickness="1" top_margin="26px" bottom_margin="26px"] La cascia di fusu accoglie l'asse metallica che collega le due ruote. La cascia è in legno intagliato, sormontata da un arabesco di metallo. Nei carretti "a patronali" di manifattura poco pregiata, la preziosa cascia di fusu viene sostituita dalle balestre. ...

Cascia ri funnu

Cascia ri funnu [edgtf_separator position="left" color="#e7bd74" border_style="solid" width="50" thickness="1" top_margin="26px" bottom_margin="26px"] A cascia ri funnu è la base della cassa del carretto. Ai cui lati vengono montate le sponde (i masciddara) mentre nel posteriore, una sponda removibile (purteddu d'arreri) per facilitare il carico e lo scarico delle merci....

Chiavi

Chiavi [edgtf_separator position="left" color="#e7bd74" border_style="solid" width="50" thickness="1" top_margin="26px" bottom_margin="26px"] Il carretto possiede due chiavi, una anteriore e una posteriore che vengono montate tra le aste. Quella anteriore altro non è che una semplice barra ricurva, la posteriore, arricchita con bassorilievi e fregi intagliati, dà prestigio all'intero carretto. Oggi è una delle parti più apprezzate del carretto, si può trovare anche singolarmente come oggetto d'arte o complemento d'arredo. ...

Masciddara

Masciddara [edgtf_separator position="left" color="#e7bd74" border_style="solid" width="50" thickness="1" top_margin="26px" bottom_margin="26px"] I masciddara sono le sponde fisse laterali del carretto. Si differenziano per forma e per altezza nei vari stili. I più diffusi hanno tre barre (barruna) che dividono i due quadri in parti uguali. I barruna venivano arricchiti con degli arabeschi in ferro. I barruna fuoriescono dalla sponda per favorire l'ancoraggio delle merci durante i trasporti. A chiudere la parte posteriore dei masciddara si trova u purteddu d'arreri, in cui si trovano due barruna, che formano...

La ruota

La ruota del carretto è una delle più importanti e complesse parti del carretto siciliano. La ruota è composta dal mozzo, raggi, curve e cerchioni. Il mozzo (u mozzu) è la parte centrale della ruota, al cui interno si trova una boccola (usciola), un tronco di cono in ghisa che accoglie l'asse, che attraverso la rotazione emette un suono ritmico caratteristico che dava il tempo ai canti dei carrettieri. La parte esterna del mozzo è forata per accogliere i raggi. I...

Video

Video [edgtf_separator position="left" color="#e7bd74" border_style="solid" width="50" thickness="1" top_margin="26px" bottom_margin="26px"] Ecco alcuni video. In uno la tradizione dei Carretti spiegata da Salvatore Sperandeo. Negli altri, una premiazione, una presentazione di Termini Imerese e alcune immagini che riprendono i nostri carretti....